Il caleidoscopio africano

Un continente in lento cammino verso il progresso

Oggi il territorio africano continua a essere zona di conflitti e la mobilità interna supera quella internazionale per le conseguenze di guerre civili e diaspore. È il continente dove, malgrado la mortalità elevata, l’alta fecondità induce un ritmo di incremento che porterà in meno di 40 anni al raddoppio della popolazione. Vige ancora il regime patriarcale, le tradizioni sono radicate e la donna discriminata. Tuttavia, poco a poco, l’istruzione aumenta e lo sviluppo sociale e economico, legato all’empowerment femminile, è a uno stadio avanzato nel Nord e nel Sud del Continente mentre l’Africa sub–Sahariana presenta ancora criticità economiche e demografiche.